contenuti della pagina
Monica Miselli
Nutrizionista Esperta in Naturopatia




Ricevo a Carpi - Poliambulatorio Privato Gamma - via Carlo Marx, 99

Eppure non mangio tanto, ma ...



Quante volte me lo sono sentita dire all’inizio di un colloquio, in effetti, il più delle volte le persone “non mangiano molto ma mangiano male”.
Da sempre l’essere umano sta bene quando è sazio, perchè si sente appagato, felice e il cervello riceve il messaggio di avere tutti i nutrienti necessari per la sopravvivenza e il rinnovamento dell’organismo.

Quindi il problema non è della QUANTITA' di cibo che mangiamo ma della sua QUALITA’

Molti problemi di peso e di tantissime patologie legate al cibo sono sorte con l’avvento dell’industria alimentare, perché sono stati messi in commercio cibi con il concetto opposto a quello del cibo naturale. La natura, infatti, ha creato cibi ad alta densità nutrizionale e bassa densità calorica mentre l’uomo in opposizione ha creato cibi con zero densità nutrizionale e alta densità calorica.
Adesso mi spiego meglio…. la natura ha creato cibi che in molto volume (cioè in grandi quantità ad esempio legumi, verdura, funghi, frutta,  cereali integrali) hanno poche calorie ma un’alta densità nutrizionale (cioè molti ricchi di vitamine, sali minerali, oligoelementi e fitocomplessi), mentre l’industria alimentare ha creato cibi con caratteristiche opposte, cioè che in pochissimo volume hanno tantissime calorie e zero densità nutrizionale (ad esempio cioccolato, zucchero, merendine, succhi di frutta, bevande dolci, formaggi grassi e tutti i “cibi spazzatura”), da questo momento sono iniziati la maggior parte dei problemi di salute. Quindi il trucco per dimagrire e rimanere in salute non è mangiare poco ma mangiare GLI ALIMENTI GIUSTI. Anche perché molte volte quando il dimagrimento desiderato non arriva si incolpa il famigerato METABOLISMO dicendo… “Io non dimagrisco perché ho il metabolismo lento….” e con questa frase si rimanda il problema a qualcosa al di sopra della nostra gestione e quindi lo si accetta come un destino immodificabile… ma non è così, prima di tutto perché il nostro metabolismo (cioè le calorie che consumiamo per vivere) non è uno ma è formato da un insieme di fattori che concorrono tutti insieme a determinare quanto consumiamo e quindi quante calorie possiamo mangiare per non ingrassare o per dimagrire.

Uno dei tanti fattori è il volume di cibo che mettiamo nello stomaco, perché nel momento in cui il volume di cibo che ingeriamo è tale da determinare una tensione della parete dello stomaco (senso di sazietà) il nostro metabolismo accelera. L’importante però è che sia pieno di cibo a basso densità calorica!

monica-miselli-nutrizionista-alimentazione-rapporto-cibo-dieta-nutrizione-
monica-miselli-nutrizionista-alimentazione-cibo-dieta-dimagrire-
monica-miselli-nutrizionista

Calcola il tuo BMI

Inserisci la tua altezza in cm e il tuo peso in Kilogrammi.

Poi premi "Calcola BMI" e verifica la tua condizione;

> 40:                   Obesità grave
35.0 - 39,9:        Obesità moderata
30.0 - 34,9:        Obesità lieve
25.0 - 29.9:        Sovrappeso
18.5 - 24.9:        Normopeso
< 18.5:                Sottopeso

Monica Miselli - Nutrizionista
P. IVA 02629170362 - C.F. MSLMNC67R66B918L
Poliambulatorio Privato Gamma - via Carlo Marx, 99


▶ ISCRIZIONE ALBO dei BIOLOGI Nr. 049460


▶ ADERISCO A SINU Società Italiana Nutrizione

monica-miselli-nutrizionista-cibo-alimentazione-sinu-associazione
monica-miselli-nutrizionista-cibo-sano

Sito by MediaSalus Srl
LogoGrande
Create a website